Per chi ha voglia di ascoltare. La vera anima dell’Irlanda


Può diventare una malattia. Ho visto persone incapaci di staccarsi dal proprio strumento per più di cinque secondi. Al bar, sul ciglio della strada, nel bosco, sul letto: occhi spiritati e archetto pronto a colpire. Questo fatto può generare reazioni opposte, dall’estremo apprezzamento (soprattutto da parte dei simili, naturalmente), o crisi isteriche (soprattutto da parte di involontari accompagnatori). Il folk irlandese è così: un amore viscerale, un fastidio tremendo, con rare e fortunate sfumature intermedie.

Nel giorno di San Patrizio, mentre anche in Italia spuntano come funghi feste che non sempre rendono giustizia allo spirito dell’isola verde, sfatiamo almeno qualche mito sulla musica tradizionale irlandese. Via corna vichinghe, via presunte rivendicazioni di appartenenza celtica da parte di strani individui padani, via suadenti melodie new age su sfondi di nuvole in corsa e nebbiose scogliere.

La musica, in Irlanda, è una cosa seria. E’ il legame tra generazioni, e di tutto il popolo irlandese. La musica nasce nelle case, tramandata oralmente da secoli: non serve saper leggere uno spartito, nessuno lo fa. Non serve nemmeno dare un nome alle note, basta averle nelle orecchie. E’ difficile rendersi conto dell’importanza della musica per gli irlandesi senza essere mai passati per le strade e per i pub d’Irlanda, senza aver visto con i propri occhi che lì tutti sanno suonare, perché è naturale come respirare, mangiare, bere Guinness. E che puoi trovare tranquillamente una ventenne, un settantenne e un ragazzino seduti, magari per caso, intorno a un tavolo per una session: un concerto, più o meno improvvisato, a cui diversi musicisti si possono unire.

Di solito si suonano dei set, cioè due, tre, talvolta quattro brani consecutivi legati insieme. Ci sono diverse tipologie: i reels

i jigs

e poi hornpipe, polke, ballate… la danza è importante, unita da sempre alla musica. E, naturalmente, gli strumenti. I più noti, violino (fiddle), chitarra, banjo; quelli noti ma un po’ diversi, come l’arpa celtica e la concertina; e quelli che si trovano solo qui: bodhrán (tamburo), tin e low whistle (flauti)… e la uillean pipe (cornamusa).

VEDERE PER CREDERE – Ecco come fare. In Irlanda, facilissimo: dappertutto. Dalle città ai villaggi, la musica è ovunque, ogni contea ha il suo stile. Se passate solo da Dublino, lasciatevi alle spalle Temple Bar e dirigetevi a Nord: i veri dublinesi sono lì. D’estate, diversi festival raccolgono il meglio della musica tradizionale, ed è anche possibile seguire stage e lezioni: nel Clare, la Willie Clancy Summer School e l’Ennis Trad Festival. Per chi resta in Italia, il modo di scoprire la vera Irlanda c’è: tra fine ottobre e inizio novembre, San Benedetto in Alpe, nel Parco delle Foreste Casentinesi, si trasforma in un concentrato d’Irlanda con San Benedetto Folkfest. Stage intensivi per ogni strumento con maestri irlandesi e session dal mattino all’alba. L’altro appuntamento è ad agosto a Bondeno, nel ferrarese, con Eire.

Grazie a Gregorio per i preziosi consigli musicali!

Guarda la fotogallery “Scatti dall’Irlanda, ma senza parate verdi”

Sullo stesso argomento

San Patrizio: Bobbio, il trifoglio e la croce celtica

Dublino-Belfast solo andata. L’inizio

Annunci

1 Commento

Archiviato in LEI M'INSEGNA

Una risposta a “Per chi ha voglia di ascoltare. La vera anima dell’Irlanda

  1. Ci sono stato alcuni anni fa in Irlanda, mi ha dato l’impressione di un paese bellissimo e pieno di vitalita’. I paesaggi verdi ed aperti sono uno spettacolo e la musica mi e’ piaciuta moltissimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...